Corrigé Italien LV1 - Bac S Liban 2016

Corrigé Italien LV1 - Bac S Liban 2016

Découvrez le corrigé d'Italien LV1 du Bac S du Liban 2016.

Notre professeur d'italien a répondu à toutes les question de compréhension sur les documents et a rédigé tous les sujets de la partie d'expression écrite afin que vous puissiez mieux comprendre ce qui est attendu de vous lors de cette épreuve d'Italien LV1.

Téléchargez gratuitement ci-dessous le sujet corrigé d'Italien LV1 du Bac S du Liban 2016 !
➜ Consultez le sujet d'Italien LV1 du Bac S du Liban 2016

Corrigé Italien LV1 - Bac S Liban 2016

Le contenu du document

 

COMPREHENSION

A- Documenti 1,2,3

Scegli tra le proposte seguenti la tematica comune:

Il potere della musica

 

B- Documento 1

Completa la tabella seguente

 


C- Documento 2

1. Abbina gli elementi

 

2. Ritrova gli elementi nel testo che corrispondono alle affermazioni seguenti:

a. Muti denuncia la politica culturale del governo do 2011.

Riccardo Muti in prima fila contro i tagli alla cultura. Contre la  „riduzione al nulla della nostra cultura“. (l. 1-2)

b. Durante la serata il Va‘ pensiero è diventato la manifestazione della difesa culturale.

(...) quando il coro ha cantato „oh bella patria sì bella e perduta“,che quel momento fosse carico della situazione drammatica non solo delle istituzioni ma anche per la vita delle persone chiamate a studiare nei conservatori, nelle accademie, nelle università (l. 10-12)

c. Va‘ pensiero è diventato  un canto patriotico.

(...) il va‘ pensiero è un canto che esprime di maniera intensa l’animo delgi italiani (...) che Verdi attribuisce al popolo dei ebrei schiavi ma che gli italiani hanno scelto come bandiera del loro Risorgimento. (l. 6-9)

d.Impegnarsi per la cultura significa salvaguardare il prestigio dell’Italia nel mondo.

E lo fanno del desinteresse sempre più grande da parte chi devve preservare la cultura, non solo per rispetto del paese ma anche per il rispetto del mondo verso l’Italia. (l. 15-16)

e. La musica ha permesso a l’Italia di sentirsi unita.

E la dimostrazione di un popolo che si sente fortemente unito , al di là dei proclami. (l. 19)

 

D- Documento 3

Abbina ogni personnaggio alle affermazioni corrispondenti:

 

2.Indica se l’affermazione è vera o falsae giustifica con elementi del testo.

 

3. Completa la tabella con citazioni che illustrano le reazioni dei personnaggi:

 

4. Completa le frasi con le parole del testo.

Alla fine della guerra...

a. il narratore deve la vita al comandante e al violino

b. i suoi genitori sono morti

c. il narratore lavora in quanto cameriere 

d. si occupa del fratellino

e. suonava sempre il violino

 

5. Ritrova l’ordine  cronologico delle frasi seguenti:

 

EXPRESSION

1. Sei iscritto a lezione di musica. Scrivi una mail  a uno(a) amico(a) per convincerlo(a) ad iscriversi  anche lui/lei. Immagina la mail. (150 parole)

Caro Luigi,

Spero che tu stia bene? 

Ti scrivo per raccontarti un’esperienza straordinaria: da settembre mi sono iscritto a lezione di chitarra perché, come lo sai, quest’instrumento mi fascina sin da bambino e finalmente volevo imparare a suonarlo correttamente e non solo un po di tanto in tanto.

Non ci crederai ma questa decisione ha cambiato la mia vita: Imparo velocemente, il io professore, Signor Lupo, è un gran simpaticone, è adesso ogni volta che mi sento male, o volgio distrarmi suono per un po e sto subito meglio. Non avrei mai pensato che fare la musica sia così piacevole e tranquillizante. Io che non riesco a concentrarmi durante la lezione di matematica o storia lo faccio naturalmente con la chitarra!

In più la settimana prossima c’è un piccolo concerto della nostra scuola, se vuoi vieni e puoi incontrare tutti. In effetti ti raccomando di iscriverti anche te, soprattutto perché comunque capisci velocemente e hai una bella voce, ti divertirai un sacco, vedrai!

A presto, spero che tu possa venire!

Un abbraccio,

Anna

 

2. In che senso  la cultura può cambiare il mondo? Argomenta la tua opinione. (250/350 parole)

Nella vita della maggiorparte della gente la cultura,cio è la musica, l’arte, il cinema, la letteratura, la moda e l’archittetura ha un importanza notevole. 

Forse in parte ha un ruolo di distrazione dalla vita quotidiana del lavoro, della scuola o di altre attività obbligatorie: E piacevole ascoltare una bella canzone, ammirare un’esposizione interessante o leggere un libro che fa sognare. 

Ma non solo si puo osservare passivamente, ma è abbastanza facile di creare se stessi della cultura, anche se è a un livello dilettante. 

Tutto questo  ci aiuta ad avere una vita in equilibrio e ci fa piacere o divertire.

Però secondo me un’altre ragione per laquale la cultura abbia un ruolo importante èche si può esprimere delle idee, delle emozioni che sono troppo  astratte per essere dette con delle parole normali. Esattamente questo fatto ci emoziona tanto: 

Tramite un’opera d’arte una persone può scoprire qualcosa in  lei che non aveva mai capito prima. Questa esperienza estremamente positiva ci fa apprezzare ancora di più la cultura e l’arte.

A questo punto si ci può immaginare che un opera d’arte, ad esempio come nel’articolo precedente una canzone, o un film, un libro o un quadro possano representare un problema contemporaneo o una riflessione comune e che in questo modo esprime l’emozione di migliaia di persone al mondo. Tramite questo passaggio diventa possibile discuterne, e l’azione che può realmente cambiare il mondo può cominciare. 

Non sarà necessariamente la cultura il centre di questo movimento, ma forse l’inizio e certamente lo accompagnerà. Un esempio può essere il quadro di Edvard Munch che mostra una persona che grida. All’epoca esprimeva un’atmosfera clautrofobica e malsana in tutta l’Europa che era difficilmente abordabile se non tramite la cultura.

Malgrado queste idee, non penso che la cultura cambi il mondo, ma piuttosto lo crea al suo modo. Non è possibile immaginarsi una civilizzazione senza cultura: spesso si dice addirittura che l’arte è la differenza entre l’uomo e l’animale. Da questo punto di vista è chiaro che non è possibile estrarla dalla nostra esistenza.

Così si può dire che in un certo modo la cultura cambia certamente il mondo, ma che cambia tuttavia la vita di ciascuno ogni giorno. E possibile che ci distrae semplicemente per un quarto d’oro o che provochi una rivoluzione culturale o anche politica che cambi la vita della maggiorparte delle persone.

Fin de l'extrait

Vous devez être connecté pour pouvoir lire la suite

Télécharger ce document gratuitement

Donne ton avis !

Rédige ton avis

Votre commentaire est en attente de validation. Il s'affichera dès qu'un membre de Bac S le validera.
Attention, les commentaires doivent avoir un minimum de 50 caractères !
Vous devez donner une note pour valider votre avis.

Nos infos récentes du Bac S

Communauté au top !

Vous devez être membre de digiSchool bac S

Pas encore inscrit ?

Ou identifiez-vous :

Mot de passe oublié ?