Corrigé d'Italien LV1 du Bac S 2018

Corrigé d'Italien LV1 du Bac S 2018

Retrouvez dès la fin de l'épreuve le corrigé d'Italien LV1 du Bac S 2018. Tous nos corrigés sont réalisés par des professeurs de l'Éducation nationale !

Également disponible le sujet de l'épreuve d'Italien LV1 du Bac S 2018.

Accédez également à tous les sujets et corrigés du Baccalauréat  2018 des autres filières sur digiSchool.fr. Également disponibles pour vous entraîner, tous les sujets et corrigés de Washingtonet de Pondichéry pour le Bac 2018. Allez, on va s'entraîner ? :)

Corrigé d'Italien LV1 du Bac S 2018

Le contenu du document



COMPREHENSION

A. DOCUMENTO A

1- qual è il tema principale del manifesto? Ricopia la risposta giusta:

b. la morte della lingua italiana

2- la conoscenza della lingua italiana è in crisi. Ritrova e ricopia 2 elementi che hanno determinato questa situazione

Uno degli elementi è “A causa dell’SMS Style” e l’altro “(a causa) dell’ignoranza della gioventù”

3- trova e ricopia l’iniziativa proposta nel manifesto. L’iniziativa proposta dal manifesto è una campagna “anti-sms style”

B. DOCUMENTO B

1. ricopia una frase che mostra la larga diffusione dell’inglese nella lingua italiana “l’uso di parole anglosassoni è aumentato del 773% negli ultimi 8 anni” ligne 6-7

2. trova e ricopia l’elemento che ha permesso questa larga diffusione L’elemento che indica cosa ha permesso la larga diffusione dell’inglese si trova tra le linee 7 e 8 “i mezzi di comunicazione, certo “responsabili” della commistione di lingue e dell’ingresso degli anglicismi nella lingua italiana, ogni giorno sci propinano termini in inglese che potrebbero comodamente essere tradotti in italiano. ”

3. trova e ricopia 4 elementi che mettono in evidenza la volontà di difendere la lingua italiana.

Il primo elemento che mette in evidenza la volontà di difendere la lingua italiana si trova proprio all’inizio del documento B “facciamo partire una crociata in difesa della nostra lingua”, il secondo elemento si trova subito dopo, tra le righe 3 e 4 “dobbiamo urlare tutti che in Italia, nella nostra nazione e nei nostri confini, vogliamo parlare italiano e solo italiano”, segue alla linea 4 il terzo elemento “salviamo la Lingua italiana”. Il quarto elemento lo troviamo nel penultimo (avant dernier) paragrafo, precisamente tra le righe 17 e 19 “intanto la petizione di Annamaria testa esperta di comunicazione pubblicitaria e docente universitaria, su change.org raccoglie moltissimi consensi ed è condivisa in pieno anche dall’Accademia della Crusca”

4- ricopia le affermazioni vere e per ognuna giustifica con 1 elemento del testo

Le risposte corrette erano la B e la C

B: la lingua italiana non ha niente da invidiare alla lingua inglese “ l’italiano nettamente superiore all’inglese sia dal punto di vista sintattico, fonetico e soprattutto per la ricchezza di vocaboli” (righe 14 e 15)

C: l’italiano è tra le cinque lingue più studiate nel mondo. “La lingua italiana è la quarta più studiata al mondo” (riga 22)

C. DOCUMENTO C

1- il professor Bove comincia la sua lezione. Trova e ricopia :

a. Quello che distribuisce agli studenti. Il professor Bove distribuisce dei “foglietti (estratti) da un’indagine statistica”

b. Quello che c’è scritto sopra “è saltato fuori che i ragazzi tra i quindici e i venticinque anni conoscono, in media, ottocento parole ciascuno”

c. Due cose che chiede di fare agli studenti.

Il professore decide di “salvare” alcune parole “Una parola che adesso voi adottate e vi prendete l’impegno di usare il più possibile, e di spiegare il significato quando qualcuno ve lo chiederà”

2- ritrova e ricopia 4 elementi del testo che mostrano che la classe non + interessata all’attività proposta dal professore

1. “nessuna reazione da parte della classe”

2. “qualcuno sbadiglia”

3. “La Batta si guarda nello specchietto”

4. Boccia ha buttato via il suo foglio “Prof, io ho buttato via per sbagli il mio foglio!”

 

3- Indica se le affermazioni sono VERE o FALSE, e, per ognuna, giustifica con 1 elemento del testo:

a. Tutti gli studenti trovano legittima l’attività proposta dal professore: falso perché un alunno, Casali, dice al professore “Ma lei non è il prof di italiano”

b. Il professore dice ai suoi studenti che sono ignoranti: falso “Lui (Bove) non fa mai così, anche quando l’ignoranza dei suoi studenti supera ogni confine esplorato dall’uomo, non li tratta mai male, non li prende in giro (…)”

c. Il professore dice agli studenti di indovinare il significato delle parole: falso il professore dice ad un alunno che chiede il significato di una parola “si trovi un vocabolario e si cerchi il significato!”

d. Gioia trova l’attività del professore molto interessante. Falso “Gipoia si rende conto di non averla ancora letta (la parola)”

D. DOCUMENTI A-B-C

Indica nei tre documenti quali elementi mostrano che la lingua italiana è in pericolo.

Il documento A per intero è un elemento in sé, la lingua italiana è già morta a causa degli SMS Style e dell’ignoranza della gioventù e porta alla luce una campagna “anti sms style” che ci fa prendere coscienza del fatto che gli SMS, le abbreviazioni che utilizziamo quando scriviamo uccidono la lingua di Dante (la lingua italiana).

La parola SALVARE è presente più volte negli altri 2 documenti.

Il documento 2 porta alla luce l’influenza delle lingue straniere che offuscano l’italiano in modo tale da dimenticare completamente la traduzione di queste stesse parole in una lingua che è definita “molto più ricca e superiore”

II- EXPRESSION

1. Il Professor Bove afferma che: “i ragazzi tra i quindici e i venticinque anni conoscono, in media, ottocento parole ciascuno”. Secondo te, quali sono le cause di questa situazione e quali soluzioni proponi per migliorarla? (15 lignes)

I ragazzi di della nuova generazione, quelli tra i 15 e i 25 anni conoscono pochissime parole perché sono nati in un era digitale dove il telefonino e il computer hanno la meglio sui libri. Il linguaggio informale o informalissimo scavalca la lingua italiana. Ci troviamo nell’epoca del “tutto e subito” trovare parole complicate, adatte o poco conosciute nuoce alla rapidità, all’accelerazione del tempo in cui viviamo. Per di più i giovani di oggi sembrano essere disinteressati, non vanno al di là dei limiti restando così rinchiusi in questo circolo vizioso che si alimenta di errori e di semplicità. La soluzione sarebbe quella di sempre, quella che si utilizza da secoli, quella che ogni insegnante ha sempre consigliato agli alunni: leggere di più, informarsi di più. Solo la lettura può elevare il linguaggio. La lettura, l’informazione sarebbero le uniche forni per arricchire il vocabolario. Certo non è guardando Il grande fratello (il Secret Story italiano) che i giovani riusciranno a elevare il loro diálektos (greco, linguaggio). Un’altra soluzione potrebbe essere di conseguenza, eliminare tutti i programmi televisivi spazzatura sostituendoli con programmi culturalmente più interessanti e intellettualmente più elevati.

2. “oggi parole italiane portano con sé dappertutto la cucina, la musica, il design, la cultura e lo spirito del nostro paese. Invitano ad apprezzarlo a conoscerlo meglio, a visitarlo.” Sei d’accordo con questa frase? Argomenta la tua risposta (25 lignes)

Sono parzialmente d’accordo con questa affermazione. Sì, tutti sono attratti dalla cucina italiana, basta pensare alla pizza, alimento esportato e copiato in tutto il mondo. Centinaia di milioni sono le persone che andrebbero in Italia solo per mangiare la vera pasta, la vera pizza. Si dice che alcune persone bisogna prenderle per i sentimenti, l’amore per la gastronomia per l’arte sono sufficienti per attirare le persone, per invitarle a scoprire l’Italia ma è anche vero che la musica, l’arte, la cucina ecc. ecc. non sono abbastanza per cancellare tutta la negatività che traspare dai telegiornali e dalle informazioni negative che gravano (=accablent) l’immagine dell’Italia. Spesso queste immagini negative creano e aggrandiscono dei cliché e fanno sì che molte persone rinunciano a partire in Italia per paura, per disgusto. 

Fin de l'extrait

Vous devez être connecté pour pouvoir lire la suite

Télécharger ce document gratuitement

Donne ton avis !

Rédige ton avis

Votre commentaire est en attente de validation. Il s'affichera dès qu'un membre de Bac S le validera.
Attention, les commentaires doivent avoir un minimum de 50 caractères !
Vous devez donner une note pour valider votre avis.

Nos infos récentes du Bac S

Communauté au top !

Vous devez être membre de digiSchool bac S

Pas encore inscrit ?

Ou identifiez-vous :

Mot de passe oublié ?